Cosa fare a Trapani, San Vito lo Capo, Favignana
Cosa fare a Trapani, San Vito lo Capo, Favignana
Cosa fare a Trapani, San Vito lo Capo, Favignana

CERCA HOTEL O B&B IN PROVINCIA DI TRAPANI

icona luogo Luogo

icona tipologia di struttura ricettiva Tipologia

icona calendario per check-in Check-in

icona calendario per check-out Check-out

 

 

 


I TEMPLI


11

Nel parco archeologico, i templi di Selinunte costituiscono le attrattive principali per i numerosi turisti che affollano la provincia di Trapani quando percorrono gli itinerari archeologici che sono presenti nel nostro territorio.

Nel parco di Selinunte ci sono diversi templi e sono contrassegnati dalle lettere dell'alfabeto. Iniziamo dal Tempio A, che è stato costruito fra il 490 ed il 460 a.C durante la fase aristocratica di governo della città per celebrare le divinità care all'aristocrazia, probabilmente Poseidone o i Dioscuri. Nel tardo periodo punico il tempio fu riadoperato come luogo di culto.

Il Tempietto B di Selinunte è una piccola costruzione a quattro colonne frontali con colonne ioniche e si trova presso il Tempio C. E' un tipico esempio di mescolanza di diversi stili che erano in voga presso i Punici, i quali non avevano delle regole ferree in architettura, per cui erano liberi di sbizzarrirsi.

Il Tempio C di Selinunte fu costruito intorno al 560 a.C. e si trova nel punto più preminente dell'acropoli e fu dedicato ad Apollo. Esso presenta sei colonne sui lati corti e diciassette su quelli lunghi. Il tempio aveva una funzione politico-amministrativa ed era sede di importanti archivi cittadini.

Il Tempio D è stato costruito intorno al 560 a.C. ed è dedicato alla dea Atena. Esso si trova a nord di quello C in un'area di Selinunteoccupata da resti di edifici e di altari.

Il Tempio E è il primo che appare a chi visita il parco e risale al v secolo a.C. Esso è stato completamente ricomposto nel 1957 e vi si accedeva dal lato orientale di Selinunte attraverso alcuni gradini che conducevano al colonnato. Il tempio è dedicato alla dea Hera.

Il Tempio F fu realizzato intorno alla metà del VI secolo a.C. Esso è stato completamente distrutto e molti storici attribuiscono il tempio ad Atena, dea della guerra.

Il Tempio G è il più grande di quelli presenti nel parco di Selinunte ed è tra i più grandi di tutto il mondo greco. Infatti era lungo 113,34 metri per 54,05 metri. Fu costruito intorno al 530 a.C., ma non fu mai completato a causa della distruzione della città di Selinunte. Fu dedicato probabilmente ad Apollo o a Zeus e in base ad un documento ritrovato sembra probabile che il tempio fosse luogo di deposito sicuro dei beni di valore della città.

Il Tempio M fu costruito probabilmente durante il periodo tirannico di Selinunte. Non si sa con certezza a quale divinità fosse dedicata, ma oggi risulta completamente distrutto a causa di un terremoto del IV secolo a.C., che ne fece crollare le strutture.

Il Tempio N è stato costruito nel primo quarto del VI secolo a.C. Anche questo edifico venne distrutto dal terremoto che colpì Selinunte del IV secolo a.C. e dai ritrovamenti che sono stati effettuati grazie agli scavi condotti tra il 1982 e il 1985 si deduce che fosse dedicato alla dea Hera.

Il Tempio O è stato costruito intorno al 480-470 a.C. e secondo molti studiosi si pensa che sia stato dedicato a Castore e Polluce, che erano, secondo la mitologia greca, dei fratelli, che chiesero a Giove il dono dell'immortalità. Il tempio è identico al tempio A proprio perché dedicato ai due fratelli, che hanno vissuto sempre in simbiosi e in armonia, condividendo sempre le stesse cose.

Orari di apertura e costi parco archeologico

Tutti i giorni : 9.00 - 19.00

Ingresso:
€ 6,00 Adulti
€ 3,00 ridotto

Tel. +39 0924 46540

 


 

 

 

TrigranaBB Transfer san vito lo capo - Pagoto Tour

Egadi Escursioni First English

 

 

 

Hotel-Trapani.com

P.I. 02195840810
Powered by First Web

Cookie policy | Privacy policy