Cosa fare a Trapani, San Vito lo Capo, Favignana
Cosa fare a Trapani, San Vito lo Capo, Favignana
Cosa fare a Trapani, San Vito lo Capo, Favignana

CERCA HOTEL O B&B IN PROVINCIA DI TRAPANI

icona luogo Luogo

icona tipologia di struttura ricettiva Tipologia

icona calendario per check-in Check-in

icona calendario per check-out Check-out

 

 

 


L'ACROPOLI


11

L'acropoli essendo la parte più alta della città di Selinunte, si erge su un altopiano, che discende verso il mare.

Nell'acropoli di Selinunte ci sono alcuni templi e una serie di costruzioni secondarie, mentre gli altri templi si trovano su una collina poco distante.

Nel corso del tempo sono stati eseguiti numerosi studi e scavi per avere il maggior numero di informazioni possibili sull'acropoli di Selinunte e dall'indagine conoscitiva si evincono due periodi differenti con differente architettura: il periodo greco, che è quello più antico, che va dal VII al V secolo a.C., e un successivo periodo punico, che va dal IV al III secolo a.C.

Nel 409 a.C. i Cartaginesi distrussero Selinunte, dando inizio ad una svolta architettonica alla città, che cambiò in maniere netta la fisionomia dell'acropoli. All'ingresso dell'acropoli di Selinunte vi è la cosiddetta Torre di Polluce, che è stata costruita nel XVI secolo come torre di avvistamento alle continue scorrerie dei corsari che in quel periodo infestavano il Mediterraneo.

La parte settentrionale dell'acropoli di Selinunte costituiva il tessuto urbano con un sistema stradale ben preciso; invece la parte meridionale era la parte più sacra e religiosa con altari e recinti sacri precedenti al tempio.
Questa vasta area sacra dell'acropoli di Selinunte veniva chiamata la città degli dei.

Nei primi anni di esistenza dell'acropoli di Selinunte furono costruiti diverse are e piccoli santuari sostituiti successivamente da grossi templi più grossi e più duraturi. Sulla collina dell'acropoli sono stati rinvenuti i resti di templi dorici, tra cui il Tempio O e il Tempio A, che furono costruiti tra il 490 e il 460 a.C.

Il tempio B, che non è dorico ma ellenistico, è molto piccolo e si trova sfortunatamente in pessime condizioni. Esso fu costruito intorno al 250 a.C., poco tempo prima che Selinunte venisse distrutta dai Cartaginesi e rappresenta il solo edificio religioso che testimonia la rinascita della città.

Il Tempio C è quello più antico e risale al 550 a.C. Intorno al 1925-1927 sono state rialzate e ricomposte numerose colonne, che erano crollate in seguito ad un terremoto che aveva colpito l'area nel medioevo.
Il Tempio stesso era stato concepito, molto probabilmente, come archivio; infatti sono stati rinvenuti numerosi sigilli.

Il Tempio D, dedicato alla dea Atena, segue a poca distanza ed è stato costruito interno al 540 a.C.

Orari di apertura e costi parco archeologico

Tutti i giorni : 9.00 - 19.00

Ingresso:
€ 6,00 Adulti
€ 3,00 ridotto

Tel. +39 0924 46540

 


 

 

 

Hotel Trapani Divino Noleggio auto lungo periodo

Hotel al Ritrovo TrigranaBB

 

 

 

Hotel-Trapani.com

P.I. 02195840810
Powered by First Web

Cookie policy | Privacy policy