Isole Egadi: va in scena ´Pacem in maris´
Isole Egadi: va in scena ´Pacem in maris´
Isole Egadi: va in scena ´Pacem in maris´

CERCA HOTEL O B&B IN PROVINCIA DI TRAPANI

icona luogo Luogo

icona tipologia di struttura ricettiva Tipologia

icona calendario per check-in Check-in

icona calendario per check-out Check-out

 

 

 

Trova Eventi
Per visualizzare gli eventi in programma durante il tuo soggiorno:

1) Inserisci le tue date di arrivo e partenza;
2) Inserisci la località di interesse.

arrivo Data di arrivo

partenza Data di partenza

place Località


 

 

SicilDriver

 

TrigranaBB  Transfer san vito lo capo - Pagoto Tour

First English  Agriturismo Vultaggio

 

Appartamenti Trapani

 

 

 

ISOLE EGADI: VA IN SCENA ´PACEM IN MARIS´


Isole Egadi: va in scena ´Pacem in maris´

 

Recensita da Luca Sciacchitano il

Dal: 10/03/2014 - Al: 31/03/2014
Luogo: favignana

 

EVENTO
CONCLUSO

 


Aiutaci a crescere! Condividi la notizia se ti piace


 

È stata presentata al Museo Pepoli di Trapani “Pacem in maris: strumenti di guerra, percorsi di pace”, la mostra temporanea che sarà ospitata dal 10 al 31 marzo prossimi dalla biblioteca dell´Oratorio parrocchiale di Marettimo. Il programma della manifestazione prevede il coinvolgimento di tutte e tre le isole delle Egadi.

L’evento – organizzato dall’associazione Archeo Aegates e dall’associazione C.S.R.T. Marettimo, in collaborazione con il Comune di Favignana - Isole Egadi, con la Soprintendenza del Mare, la Soprintendenza BB.CC.AA. di Trapani, l’Area Marina Protetta, l’Istituto Comprensivo delle Egadi “Antonino Rallo”, la Parrocchia Maria SS delle Grazie di Marettimo, Legambiente Egadi e l’Associazione Vela Latina – è stato illustrato dal professor Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare, dal sindaco delle Egadi, Giuseppe Pagoto, e dal direttore del Museo Pepoli, Luigi Biondo. Presente, tra gli altri, anche il prete dell´isola, Don Giuseppe Pinella, che metterà a disposizione i locali dell’Oratorio di Marettimo.

L’intento comune è la valorizzazione del patrimonio storico e archeologico del territorio egadino, fondamentale per un ottimale sviluppo sostenibile delle isole: “Una ricchezza inestimabile di cultura e di storia – hanno dichiarato Antonino Venza e Vito Vaccaro, rispettivamente responsabili delle associazioni “ArcheoAegates” e A.C.S.R.T. “Marettimo” – che si unisce a quella naturalistica e che vogliamo rendere sempre più nota al mondo. Una delle caratteristiche del Mar Mediterraneo è di essere tra i luoghi privilegiati delle vicende umane. Le straordinarie vicende dei rostri utilizzati nella Battaglia delle Egadi, e del loro ritrovamento, sono una testimonianza il cui valore nel nostro intento vuole andare al di là degli aspetti archeologici”.

Negli ultimi anni, nel Mediterraneo si sta consumando la crescente tragedia causata dai flussi di profughi alla ricerca di un´esistenza che possa essere vita vera, lontana da violenze, paure e inauditi stenti. Si è così passati da un mare simbolo di pace e lavoro ad uno diabolico, mortale. Secondo le principali organizzazioni di assistenza internazionale, dal 1994 oltre 20.000 uomini, donne e bambini hanno perso la vita lungo le cosiddette “rotte del dolore” e “della speranza”, rendendo il Mediterraneo anche inaccettabile mare di morte. Tali vicende, ad esempio, hanno reso l´isola di Lampedusa luogo simbolo di tali tragedie. La candidatura della comunità lampedusana al Premio Nobel per la Pace 2014, mantiene acceso il faro della comunità internazionale su simili assurdità, e ha riconosciuto agli abitanti di Lampedusa coraggio e umanità unici, simbolo di un rifiuto verso il genuino valore del mare che oggi appare sovvertito. Il nome “Pacem in maris” non è stato scelto a caso.

Il 10 marzo, nella ricorrenza della Battaglia delle Egadi del 241 a.C., verrà inaugurata l´esposizione sull´isola di Marettimo di due degli undici rostri finora recuperati, oltre ad altri reperti di estremo interesse, concessi dalla Soprintendenza del Mare. L´esposizione si svolgerà all´Oratorio parrocchiale grazie alla collaborazione della Curia di Trapani.

Sull´isola di Levanzo, invece al Centro sociale, sarà installata una postazione multimediale a disposizione di abitanti e turisti per favorire la condivisione dell´evento.

Nel pomeriggio della stessa giornata, all’ex Stabilimento Florio della tonnara di Favignana, il Soprintendente del Mare Sebastiano Tusa ed altri studiosi approfondiranno le tematiche dell’evento. Seguirà la proiezione di uno stralcio del documentario di Alberto Angela, trasmesso lo scorso 19 ottobre, che ha portato alla ribalta nazionale le vicende della stessa Battaglia (uno spezzone del video si trova in fondo a questo articolo).

Ad Alberto Angela, inoltre, sarà consegnata una targa di riconoscimento “per le sue capacità di divulgazione scientifica, il suo contributo alla conoscenza delle isole e il sentimento di vicinanza dimostrato verso la comunità egadina”.

A Giusy Nicolini, sindaco di Lampedusa, andrà invece il riconoscimento delle Isole Egadi per tutto quello che lei e la comunità hanno fatto per i profughi e per manifestare vicinanza e solidarietà all’isola “sorella”.





 

LUOGO DELL'EVENTO

 


 

gli eventi di Trapani, San Vito lo Capo e Favignana sul tuo sito

VUOI INSERIRE GLI EVENTI DELLA PROVINCIA DI TRAPANI SUL TUO SITO?

Un pratico tool di permetterà, con pochi click, di avere le news e gli eventi turistici sempre aggiornati per offrire un servizio ai visitatori del tuo sito.

 

PRELEVA IL CODICE

 


 

COMMENTA "ISOLE EGADI: VA IN SCENA ´PACEM IN MARIS´"

 

 


 

OLTRE A "ISOLE EGADI: VA IN SCENA ´PACEM IN MARIS´" FORSE POTREBBERO ANCHE INTERESSARTI QUESTI ARTICOLI?

 

Trova Eventi
Per visualizzare gli eventi in programma durante il tuo soggiorno:

1) Inserisci le tue date di arrivo e partenza;
2) Inserisci la località di interesse.

arrivo Data di arrivo

partenza Data di partenza

place Località


 

 

Hotel Trapani Inn

 

Noleggio Favignana  Appartamenti Trapani Mare

BeB Margherita  Hotel Cala di Ponente San Vito lo Capo

 

Scuola inglese Trapani

 

 

 

Hotel-Trapani.com

P.I. 02195840810
Powered by First Web

Cookie policy | Privacy policy